Con Sony la configurazione la sceglie il proiettore

Presentati due nuovi proiettori laser con pannelli LCD di nuova concezione e funzione “intelligent setting”

In occasione del recente ISE di Amsterdam Sony Professional Solutions Europe ha presentato VPL-FHZ75 e VPL-FHZ70, due nuovi proiettori (disponibili da maggio 2019 con finiture in bianco o in nero) pensati per soddisfare la crescente domanda di immagini di grandi dimensioni e ad alta luminosità in ambienti di medie dimensioni come università, aziende e luoghi pubblici.

Parliamo di una line-up di proiettori laser capace di offrire una risoluzione WUXGA e un Color Light Output rispettivamente di 6500 lm e 5500 lm, mentre il pannello LCD di nuova concezione da 0,76 pollici, con compensatore ottico integrato, offre immagini brillanti e vivaci con contrasto elevato pari a ∞:1 e una riproduzione del colore davvero realistica.

Entrambi i modelli includono la pionieristica funzione “intelligent setting” sviluppata grazie alla vastissima esperienza di Sony nel campo dei proiettori laser e a una attenta ricerca basata sui feedback ricevuti dai clienti. La nuova funzione semplifica il processo d’installazione, attraverso la selezione automatica della configurazione migliore – basata sull’ambiente nel quale i proiettori vengono utilizzati – tra quattro modalità preimpostate:

  • sale riunioni/aule
  • musei
  • luoghi di intrattenimento
  • configurazioni multischermo

Qualunque sia la priorità – adattarsi a una sala riunioni eccessivamente illuminata dove la luminosità è l’aspetto più importante, o ad ambienti silenziosi come i musei, che richiedono un basso livello di impatto acustico, o ancora a un utilizzo multischermo per il quale la corrispondenza di colore è fondamentale – il VPL-FHZ75 e il VPL-FHZ70 promettono diottimizzare le loro prestazioni in relazione a ogni ambiente, garantendo un funzionamento stabile a lungo termine.

Nessuna distrazione dalla sorgente luminosa

Con il loro design compatto, leggero e discreto, il VPL-FHZ75 e il VPL-FHZ70 offrono un’incredibile flessibilità di installazione in qualsiasi ambiente, anche in edifici che offrono una luce ambientale imperfetta o che dispongono di stanze dalla forma insolita. I proiettori possono anche essere collocati in posizioni più elevate rispetto al passato grazie allo shift dell’ottica più ampio del settore, pari a +70% in verticale.

Questo consente non solo di avere molte più opzioni di posizionamento, ma garantisce anche che né il presentatore né gli ascoltatori vengano distratti dalla sorgente luminosa dal proiettore. Inoltre, senza utilizzare la deformazione trapezoidale, non vi sarà alcuna distorsione dell’immagine né rumore digitale: le immagini risulteranno di altissima qualità con una messa a fuoco nitida e un’alta luminosità.