Risposta Kingston a un uso intensivo nei data center

La nuova serie Data Center 500 offre rigidi requisiti QoS per garantire SSD con prestazioni I/O casuali e basse latenze prevedibili

Kingston Digital Europe, società affiliata di memorie Flash di Kingston Technology, ha annunciato la sua nuova serie di SSD Enterprise Data Center 500 disponibile nei tagli di 480GB, 960GB, 1.92TB e 3.84TB.

DC500R è ottimizzato per carichi di lavoro a elevata intensità di lettura, mentre il DC500M è ottimizzato per carichi di lavoro di tipo misto.

Entrambi gli SSD della serie DC500 implementano i severi requisiti di Qualità del Servizio (QoS) di Kingston per garantire prestazioni degli I/O casuali costanti e uniformi, nonché la prevedibilità di basse latenze in un’ampia gamma di carichi di lavoro in lettura e scrittura.

Nello specifico, il DC500R è progettato per carichi di lavoro a elevata intensità di lettura come funzionalità di avvio, ambienti server web, virtualizzazione, database operativi e analisi in tempo reale. I provider di servizi cloud e architetture di storage software-defined sfruttano la massima reattività delle basse latenze e l’uniformità di prestazioni degli I/O, offrendo la QoS necessaria a soddisfare le esigenze dei carichi di lavoro orientati alla lettura. A .5 DWPD (scritture su drive per giorno), il DC500R consente agli amministratori IT di massimizzare il loro investimento nell’hardware di archiviazione con un’unità che offre prestazioni, resistenza e affidabilità.

Il DC500M è progettato per carichi di lavoro misti in applicazioni che presentano un bilanciamento più uniforme delle richieste di I/O di lettura e scrittura sull’SSD. È ideale per i provider di servizi cloud e architetture di storage software-defined che necessitano di un’infrastruttura flessibile per adattare e gestire in modo efficace i carichi di lavoro transazionali. Questi carichi di lavoro includono AI, analisi dei big data, cloud computing, applicazioni dei database, data warehousing, machine learning e database operativi. Con una classificazione di resistenza di 1,3 DWPD, il DC500M è ideale per il mercato dei server ad alto volume di dati montati su rack per aggiornamenti interni del vano unità, hyperscale data center server e provider di servizi cloud che richiedono costi contenuti, prestazioni elevate e sottosistemi di memorizzazione ad alte prestazioni.

Come riferito in una nota ufficiale da Tony Hollingsbee, SSD business manager EMEA di Kingston: «La qualità del servizio per un SSD enterprise è essenziale per le applicazioni di cloud computing che richiedono livelli di prestazione di archiviazione prevedibili e che, allo stesso tempo, devono soddisfare il servizio atteso dal cliente. I nuovi SSD della serie DC500 offrono prestazioni eccellenti per un utilizzo intensivo nei data center, dalla fase di sviluppo dell’applicazione fino all’esperienza dell’utente finale».