Da Mimaki una nuova stampante desktop 3D

La 3DFF-222 è progettata per lavorare sinergicamente con le flatbed UV LED ed è l’ideale per la produzione di dime e insegne tridimensionali

Si chiama Mimaki 3DFF-222 la nuova stampante desktop 3D annunciata da Mimaki Europe e realizzata in collaborazione con Sindoh, produttore di stampanti 3D e multifunzione con sede in Corea del Sud.

La soluzione Fused Filament Fabrication (FFF) è stata sviluppata come strumento interno di progettazione e produzione, ideale per realizzare dime utilizzate nella stampa diretta su oggetti e per la produzione di insegne tridimensionali.

Commercializzata in Italia da Bompan, importatore esclusivo dei sistemi Mimaki, a partire dalla prossima fine di aprile, 3DFF-222 stampa in PLA (acido polilattico) e utilizza cartucce a filamento facili da inserire. Questo sistema permette di realizzare componenti di dimensioni fino a 210 x 200 x 195 mm (L x P x A) e di monitorare a distanza ogni lavoro tramite una specifica app Mimaki. La nuova 3DFF-222 amplia le proposte 3D firmate Mimaki, affiancando il modello 3DUJ-553 che già incorpora tutto il know how acquisito in decenni di attività in ambito di stampa 2D per la visual communication. Entrambi i sistemi garantiscono un’eccellente affidabilità produttiva, potenziata dall’assistenza tecnica e dal servizio offerto da Mimaki ai clienti di tutto il mondo.

Tra le principali funzionalità della stampante 3DFF-222 si segnalano:

  • PLA (acido polilattico): materiale rigido e robusto, è una eco-plastica realizzata dall’amido di patate e mais;
  • Automatic Filament Supply (Alimentazione automatica del filamento): l’installazione del filamento è semplificata e comprende l’inserimento di un filamento avvolto nell’apposita cartuccia, da dove viene inviato automaticamente all’ugello;
  • Auto Filament Cutting (Taglio automatico del filamento): è possibile anche dopo il completamento del lavoro di stampa;
  • Un piano flessibile di metallo, con funzione termostatica incorporata, permette di formare il modello e di rimuoverlo facilmente una volta pronto;
  • Bed Leveling Assist (Livellamento piano assistito): misurazione automatica di errori orizzontali del tavolo con conseguente rettifica, per contribuire alla stabilità della creazione del modello;
  • Filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air): previene la fuoriuscita di aria viziata;
  • I driver motore sono stati appositamente progettati per ridurre la rumorosità durante il funzionamento;
  • Una videocamera e l’illuminazione a LED consentono il monitoraggio a distanza mediante smartphone o tablet.

Come riferito in una nota ufficiale da Bert Benckhuysen, Senior Product Manager di Mimaki Europe: «Dopo il lancio della nostra stampante 3D di punta, 3DUJ-553, Mimaki continua a esplorare le grandi potenzialità della stampa tridimensionale. La nostra nuova stampante desktop 3D è pensata per rispondere alle esigenze dei moderni ambienti di produzione e service di stampa essendo adatta a molteplici tipologie di utilizzo».