Cresce la gamma NextEnergy di Riello UPS

Riello UPS espande la gamma che ridefinisce gli standard per gli UPS per applicazioni datacenter e “mission critical”

Riello UPS ha annunciato due nuovi modelli della gamma NextEnergy concepita per soddisfare i requisiti di alimentazione del futuro con un’altissima efficienza energetica, flessibilità e un basso costo di esercizio.

Il brand del gruppo Riello Elettronica ha rinforzato l’innovativa famiglia di con due nuove taglie di potenza, NextEnergy 250 kVA e NextEnergy 400 kVA, per andare incontro alle più stringenti esigenze di disponibilità delle applicazioni “Mission Critical” come, ad esempio, quelle dei moderni datacenter.

Alimentazione elettrica affidabile e protetta
Come il resto della famiglia NextEnergy, le due nuove taglie di potenza sono UPS trifase che utilizzano le più innovative tecnologie online a doppia conversione senza trasformatore, con convertitori ad IGBT e controllo a tre livelli.

Diventa così possibile soddisfare i requisiti di alimentazione offrendo altissima efficienza energetica e un basso costo di esercizio ma anche più modalità di funzionamento per garantire consumi energetici sempre ottimizzati.

Il centro di ricerca e sviluppo di Riello UPS, ha inoltre lavorato per realizzare soluzioni in grado di fornire le maggiori densità di potenza del mercato e quindi i minori ingombri possibili.

Le tecnologie all’avanguardia adottate e l’attenta selezione di componenti di alta qualità ed affidabilità utilizzati per la produzione della gamma NextEnergy garantiscono prestazioni da “best in class”, come ad esempio il fattore di potenza unitario (per garantire kW=kVA), la capacità di alimentare carichi critici fino a 40° C senza declassamenti di potenza e la straordinaria efficienza di sistema: NextEnergy garantisce fino al 97% in modalità doppia conversione (OnLine), con aumento fino ad oltre il 99% nelle modalità Eco-Mode o Smart Active. 

Nuove modalità e sistemi di controllo intelligenti
NextEnergy introduce una nuova modalità di funzionamento chiamata Active Eco che permette di alimentare il carico dalla linea di bypass, quindi ad altissima efficienza, ma al contempo lavorando anche come filtro attivo, riduce le armoniche di corrente prodotte dalle utenze e incrementa il fattore di potenza verso la rete di ingresso. Active Eco garantisce minori consumi energetici ed evita la necessità di sistemi di rifasamento.

Particolare attenzione è stata posta alla riduzione dei costi di manutenzione e alla durata di esercizio del sistema. Riello UPS ha, ad esempio, dotato NextEnergy di un sistema di controllo intelligente della ventilazione che si adatta costantemente al livello del carico applicato ottenendo un sistema di raffreddamento smart. In aggiunta, ogni ventola è ridondata e monitorata per segnalare eventuali guasti.

Inoltre, la gamma NextEnergy è in grado di funzionare con o senza linea di neutro. Questa importante funzione riduce i costi di installazione del sistema di distribuzione, mentre l’ingombro ridotto dell’armadio e la piena accessibilità dal lato anteriore dell’UPS per tutte le attività di manutenzione garantiscono un utilizzo ottimale degli spazi.

La serie NextEnergy implementa tutte le funzionalità presenti nelle famiglie esistenti di Riello UPS. Particolare attenzione è stata posta anche alla supervisione e alla connettività: NextEnergy implementa interfacce di comunicazione sviluppate in modo specifico per l’IT Facility Manager e per i tecnici dell’assistenza. Il touch screen LCD display a colori da 7”, gli slot di comunicazione, le schede a relè e specifici connettori di servizio semplificano l’impostazione, il controllo e il monitoraggio dell’UPS. Il sistema è facilmente integrabile in qualsiasi sistema di gestione degli edifici dell’infrastruttura del datacenter.

Come riferito in una nota ufficiale da Nicola Caglia, Product Manager di Riello UPS: «Con queste nuove taglie di potenza la nostra gamma NextEnergy si amplia per offrire al mercato ancora maggiore affidabilità e minori costi di esercizio: non solo filtra tutti i disturbi di rete verso il carico, ma elimina anche le armoniche generate dai carichi non lineari verso rete. Inoltre, grazie alla possibilità di limitare la potenza massima in ingresso (programmabile), i modelli della gamma NextEnergy possono essere installati in sistemi con disponibilità di potenza d’ingresso limitata, quali generatori diesel o fonti di energia soggette a restrizioni contrattuali (ovviamente nei Paesi in cui questo è possibile), e la potenza aggiuntiva richiesta viene erogata mediante batterie Peak Shaving».