La fi-Series di Fujitsu accoglie due new entry

Fujitsu fi-7800 e fi-7900 sono una soluzioni completa di acquisizione per garantire la massima produttività

Sono due i nuovi scanner di produzione di Fujitsu: A3 fi-7800 e fi-7900 sono progettati per le organizzazioni che richiedono soluzioni di gestione documentale ad alti volumi ed elevata produttività.

“La tecnologia è l’elemento chiave per ogni incremento di produttività sul posto di lavoro, tanto che i leader digitali sono alla ricerca di modalità per automatizzare i processi e differenziarsi – spiega Mike Nelson, Senior Vice President PFU (EMEA) Limited -. Abbiamo lanciato i modelli fi-7800 e fi-7900 per i nostri clienti che operano in ambienti con un elevato livello di pressione, in cui la produttività dipende dall’utilizzo della tecnologia per consentire livelli estremamente elevati di produttività, affidabilità e costanza nelle prestazioni.”

A tutta produttività

Gli scanner fi-7800 fi-7900 sono uno strumento produttivo fondamentale per numerose aziende di settori differenti. Questi nuovi dispositivi sono pensati per un utilizzo in ambienti caratterizzati da processi con un elevato uso di carta: dalla digitalizzazione di documenti di archivio in ambito legale, alla gestione dello stock delle aziende manifatturiere.

Il nuovo sistema di controllo automatico della separazione della carta migliora ulteriormente la tecnologia di gestione dei documenti di PFU, riducendo in modo significativo la necessità di aggiustamenti manuali. Liberare gli utenti da problematiche legate al pescaggio multiplo dei documenti e alla raccolta della carta aiuta a eliminare gli errori e la necessità di effettuare nuove scansioni, garantendo un’operatività continua e ininterrotta, e di conseguenza una migliore efficienza di business per i clienti.

Tra le novità è stato aggiunto un percorso di alimentazione della carta in metallo, che riduce attrito e possibili danneggiamenti rispetto al classico percorso in resina. La modalità di pulizia giornaliera garantisce una vita più lunga al prodotto, aiutando gli utenti a pulire correttamente la superficie in vetro e i rulli. Entrambi gli scanner sono dotati di luci LED, che illuminano le parti interne del dispositivo, per rendere le operazioni di pulitura manuale più rapide e immediate, se necessarie.

Entrambi i dispositivi utilizzano il software PaperStream IP, che migliora la qualità delle immagini acquisite, eliminando aloni, impronte e filigrana, con il supporto di processi di acquisizione quali OCR (Optical Character Recognition). La tecnologia PaperStream Capture riconosce differenti codici a barre e tipologie documentali per estrarre in modo automatico informazioni significativi e nominare, catalogare e distribuire i documenti, velocizzandone l’elaborazione.

Progettati pensando alla comodità dell’utente, questi scanner offrono controlli frontali per rendere il processo di acquisizione ancora più semplice e veloce. Gli scanner fi-7800 e fi-7900 possono operare anche in posizione orizzontale, risparmiando tempo e fatica nel caso in cui si debbano acquisire grandi quantità di documenti. La funzione “Stacking Control” migliorata controlla la velocità di uscita della carta, mentre il sollevamento automatico del vassoio di uscita carta adatta da solo la sua posizione sulla base della quantità di fogli presenti, per renderne più comodo il recupero.

PFU propone gli scanner fi-7800 e fi-7900 abbinati a un’offerta di servizi; manutenzione, pulizia e consumabili vengono forniti a fronte di un costo unico e prefissato, garantendo che gli scanner operino a pieno potenziale, e permettendo alle aziende di concentrarsi sulle loro attività e non sull’hardware.