RISCO dice la sua anche sulle soluzioni a tenda

Annunciato un nuovo sensore a tenda DT radio che amplia l’offerta di soluzioni per la protezione da esterno del Gruppo

RISCO Group ha annunciato l’arrivo sul mercato italiano di un nuovo sensore a tenda DT radio, una soluzione per la protezione perimetrale a fascio stretto.

Dopo l’ampliamento della gamma di sensori volumetrici da esterno con Beyond radio DT, lo specialista indipendente attivo nel mercato della sicurezza integrata ha, così, allargato il proprio portafoglio di soluzioni con una soluzione progettata per rendere la protezione da esterno più affidabile.

Nello specifico, il nuovo sensore permette al sistema di sicurezza di identificare un intruso prima ancora che entri nell’area che si desidera proteggere offrendo le migliori prestazioni di rilevazione nella sua categoria e un livello di sicurezza senza precedenti.

Dal design discreto, il nuovo sensore resiste ad acqua, polveri, pioggia e neve – grazie alla sua conformità al grado di protezione IP65 – e ai raggi UV, evitando l’usura e lo scolorimento dell’apparecchio.

Per garantire una protezione ancora più elevata e minimizzare i falsi allarmi, il nuovo sensore di RISCO si avvale dell’esclusiva tecnologia di rivelazione DT integrata, che combina microonda in banda K con sensore PIR e sensore luce solare per ignorare gli improvvisi sbalzi di intensità luminosa sulla base di un esclusivo algoritmo. Inoltre, la nuova soluzione di RISCO è dotata della tecnologia antimascheramento a infrarosso attivo in grado di segnalare eventuali tentativi di manomissione.

Il fascio stretto di massimo 1 m e copertura regolabile fino a 12 m permettono al sensore a tenda DT radio di proteggere in modo efficiente gli spazi adiacenti un muro perimetrale, una finestra o un’area aperta. Il sensore avvisa del passaggio di intrusi all’interno del fascio, ma non genera allarmi per chi si muove nelle vicinanze del fascio. In questo modo la zona può rimanere inserita 24 ore su 24, anche mentre ci sono delle persone all’interno degli spazi protetti o che si muovono all’esterno dell’area protetta. Ciò è molto utile per gli utenti che desiderano lasciare le finestre aperte mentre sono a casa, rimanendo al sicuro ed evitando situazioni di allarmi generati accidentalmente.

Nuovi strumenti nelle mani degli installatori

Grazie a questo nuovo sensore radio gli installatori possono ora beneficiare di una rilevazione perimetrale accurata, oltre alla possibilità di configurazione e diagnostica da remoto disponibile tramite tastiera o software di configurazione. Oltre alla versione radio, il sensore a tenda DT radio – compatibile con Agility4 (dalla versione 5.15), LightSYS 2 (dalla versione 5.80) e ProSYS Plus (dalla versione 1.2.1.17) – sarà a breve disponibile anche nella versione filare per collegamento tramite BUS RISCO o relè.

Come riferito in una nota ufficiale da Ivan Castellan, Branch Manager di RISCO Group Italia: «Lavoriamo per mettere a disposizione dei nostri utenti le più avanzate tecnologie e siamo da sempre impegnati a sviluppare soluzioni innovative, oltre a completare e ampliare le gamme esistenti per soddisfare al meglio le esigenze in continua evoluzione degli utenti. Negli ultimi anni il mercato si è orientato verso le soluzioni a tenda. Sebbene non siamo i primi a proporre questo tipo di soluzione c’è molta attesa su come RISCO abbia interpretato questo tipo di protezione: grazie alla conformità al grado di protezione IP65, permettiamo al nostro innovativo sensore a tenda DT radio di essere installato completamente all’esterno della facciata oppure – date le dimensioni compatte – di essere integrato sui serramenti di porte o vetrate».