Maxell punta sui proiettori a tecnologia laser

Dopo la transizione dal gruppo Hitachi Maxell si ripropone sul mercato con un’offerta focalizzata sui proiettori laser e le batterie

Maxell rafforza la sua presenza in Italia con il lancio di una nuova serie di prodotti dedicati prevalentemente al mercato educational, da sempre uno dei più forti nel nostro Paese.

Chi è Maxell

Maxell nasce nel 1960 con il tradizionale focus sulle batterie a secco ma il punto di rottura si ha nel 2013 quando la società viene acquisita da Hitachi Consumer Electronics ed assorbe il business, la progettazione e la produzione di tutto ciò che è proiezione e visual da Hitachi. Nel 2017 però la società torna completamente indipendente e comincia a produrre a marchio proprio i dispositivi che prima marchiava Hitachi.

I business principali sono quelli dei prodotti ottici (proiettori e lenti), le batterie, parti funzionali e componenti elettronici e meccanici.

“Uno dei focus più importanti per l’azienda è quello di puntare sulla qualità, che sarà la strategia che guiderà l’azienda in futuro con un focus sempre più spinto sulla tecnologia laser – spiega Keisuke Fujimura, capo divisione B2B di Maxell -. Il mercato si sposterà infatti dai corpi illuminanti a incandescenza al laser e da questo punto di vista Maxell è avanti e può giocare un ruolo importante. Tre i segmenti che serve Maxell: l’educational, il professional (grandi installazioni museali, auditorium, mostre) e corporate”.

“Cresce il mercato per il Interactive Flat Panel Display, che stanno sempre più prendendo piede e qui Maxell propone una gamma completa – prosegue –. Per il 2020 la grande novità sarà il lancio a febbraio dei prodotti innovativi in ambito corporate, che saranno presentati ad ISE 2020”.

Focus su proiettori laser e batterie

Mr Yukata “Jack” Okuda, supervisore alle vendite globali per il Maxell Group ha poi sottolineato ancora una volta i due pillar su cui si andrà focalizzando l’azienda: “i laser projector (dove prima eravamo a marchio Hitachi) e che sta crescendo a livello globale e le batterie dove siamo piazzati bene nei mercati di nicchia, come quello dell’automotive”.

A introdurre le novità di prodotto Andrea Verga, Sales Engineer di Maxell: “Come detto i proiettori evolvono dal modello lampada a quelli laser, dove i prodotti Maxell si contraddistinguono per la qualità, la silenziosità e l’affidabilità

Per il 2019 l’azienda si è posta l’obiettivo di produrre proiettori competitivi, a bassa manutenzione e lunga durata”.

I nuovi proiettori laser 3LC

A febbraio 2019 sono stati lanciati i primi proiettori laser 3LC: MP-WU5503 e MP-WU5603.

Questi nuovi modelli portatili WUXGA sono particolarmente adatti per il settore dell’istruzione o per le sale conferenza di medie dimensioni in quanto possono generare 5000/6000 ANSI lm e sono forniti di uno spettro di colori di qualità. Entrambi gli apparecchi hanno un incredibile rapporto di contrasto pari a 1.500.000:1 e garantiscono 20.000 ore di utilizzo senza manutenzione.

I due modelli coniugano la semplicità d’uso a una performance eccellente e silenziosa: il loro design leggero e compatto permette agli utenti di installarli rapidamente grazie alla funzionalità dello scorrimento H/V della lente. I proiettori MP-WU5503 e MP-WU5603 sono venduti con 5 anni di garanzia.

L’impegno e l’interesse di Maxell hanno spinto anche il lancio di altri due proiettori ad aprile 2019: MP-WU8801WG e MP-WU8701WG. Entrambi questi apparecchi Laser, 3LCD e WUXGA, vantano il miglior rapporto di contrasto di Maxell fino ad ora, pari a 2.500.000:1.

Gli MP-WU8801WG e MP-WU8701WG raggiungono fino gli 8000 ANSI lm, rendendoli perfetti per l’impiego nei musei, nella vendita al dettaglio e nelle sale conferenza di grandi dimensioni. Sono facili da usare anche in allestimenti complessi in quanto dispongono di sette lenti opzionali tra cui scegliere e strumenti automatici di blending, deformazione e uniformità del colore. Infine, i 5 anni di garanzia offerti evidenziano l’elevata affidabilità di questi prodotti e ne assicurano.

Maxell MA-XL1: il primo sistema di Lecture Capture di Maxell

Altro prodotto di punta e assolutamente sorprendente è il primo sistema di Lecture Capture di Maxell MA-XL1, studiato per soddisfare le necessità della classe del futuro.

Adatto per tutti i tipi di istituti scolastici, il MA-XL1 offre agli studenti la possibilità di sviluppare una conoscenza più profonda di tutte le discipline, permettendo allo stesso tempo a università e scuole di raggiungere un maggior numero di alunni.

Grazie alla ricchezza di funzioni di MA-XL1, i docenti possono scambiarsi contenuti, registrare o caricare video, trasmetterli in streaming e addirittura creare una classe interattiva da remoto: una delle più importanti caratteristiche del MA-XL1 è infatti la possibilità di mettere in contatto le persone come mai è stato possibile prima, permettendo loro di partecipare alle lezioni da remoto e garantendo così agli utenti un dibattito più interessante e costruttivo.

Il MA-XL1 è facile da usare e riunisce tutti gli strumenti di E-learning in un solo sistema di controllo e gestione, che permette all’utente di interagire con un’ampia varietà di risorse, tra cui segnali FullHD da videocamere HDMI, SDI, IP, e segnali video e interattivi da PC fino a WUXGA. Con il MA-XL1, i docenti possono registrare e caricare contenuti interattivi, collaborando con classi da ogni parte del mondo che agiscono senza perdere l’interattività con tutti gli studenti. Un semplice menu visualizzato sullo schermo del MA-XL1 (o su qualsiasi strumento smart) permette di esercitare facilmente il controllo mentre lo staff tecnico può collegare un’ampia gamma di hardware e software, tra cui gli avanzati sistemi di Learning Management (LMS) e di Video Management (VMS).