Da giugno, la nuova funzionalità per il test di ripristino è stata implementata da oltre 400 i partner di SolarWinds su 3.110 dispositivi

Oltre 400 partner di SolarWinds MSP hanno iniziato a utilizzare la funzionalità SolarWinds Backup a partire dal suo lancio sul mercato nel mese di giugno 2020. Lo hanno fatto su 3.110 dispositivi, soppiantando così la verifica manuale dei backup con test automatizzati a elevata efficienza.

Lo ha reso noto la stessa SolarWinds, provider leader di software di gestione potenti e convenienti, confermando l’elevata esigenza di automazione nel mercato per migliorare la velocità di risposta a eventuali disastri, aumentare l’efficienza e dimostrare il proprio valore.

Grazie al test del ripristino, gli MSP possono, infatti, trasformare i servizi di sicurezza in un reale fattore di differenziazione e SolarWinds si impegna ad aiutarli in questo.

Con SolarWinds Backup è possibile verificare a colpo d’occhio se le attività di backup sono state completate correttamente, con errori o se non sono andate a buon fine. Il test del ripristino offre funzionalità all’avanguardia per il ripristino automatizzato dei server più importanti, oltre a report programmati che includono la verifica tramite screenshot dello stato del sistema ripristinato.

Automatizzando la procedura di test del ripristino, gli MSP potranno affidarsi in tutta sicurezza ai backup eseguiti, risparmiare tempo e risorse e accelerare la risposta a eventuali disastri per i clienti.

Non è necessario alcun dispositivo hardware e la funzionalità può essere attivata senza problemi direttamente da SolarWinds Backup, selezionando report automatici programmati ogni 30 o 14 giorni.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Alex Quilter, Vicepresidente dei prodotti, SolarWinds MSP: «Il backup non consente solo di conservare una seconda copia dei dati. Offre anche un’adeguata protezione dei dati e la possibilità di tornare operativi rapidamente in caso di disastri. Volevamo semplificare e rendere economica questa procedura il più possibile per i nostri MSP e offrire loro la possibilità di dimostrare ai clienti quanto sia importante. Ecco perché abbiamo lanciato sul mercato le funzionalità di test automatizzato del ripristino: la relativa implementazione è semplicissima e offre risultati di reportistica rapidi».