Sonepar offre ai professionisti del mondo elettrico un percorso semplificato per la gestione del processo con due piattaforme online

Sonepar Italia, specialista nella distribuzione di materiale elettrico, ha avviato una riflessione sulle grandi opportunità che il DL Rilancio ha offerto al settore, con l’incremento dell’aliquota di detrazione al 110% delle spese sostenute fino al 30 giugno 2022 su specifici interventi di efficienza energetica.

Sonepar Italia, con oltre 70.000 clienti e 110 punti vendita, scende dunque in campo per fornire una consulenza ai professionisti del mondo elettrico, per orientarsi nella gestione delle pratiche e proporre interventi da realizzare, usufruendo dell’Ecobonus 110%.

Il 78% del patrimonio edilizio italiano è, infatti, stato costruito almeno 35 anni fa, il 50% degli edifici è in classe energetica G o F (dati CRESME 2015); gli edifici a destinazione d’uso residenziale sono 12,2 milioni e corrispondono complessivamente a 31 milioni di abitazioni (censimento Istat 2011).

Sonepar partner qualificato per i suoi clienti

Obiettivo di Sonepar, con questa iniziativa, è offrire ai clienti un percorso semplificato per la gestione del processo con due piattaforme online: 6net, che mette in relazione circa 700 professionisti, tra commercialisti, progettisti, asseveratori e la piattaforma di Deloitte, partner dell’Agenzia delle Entrate, dedicata alla gestione dei documenti con rilascio del visto di conformità, se previsto. L’azienda, oltre ad offrire ai clienti un’ampia gamma di prodotti dedicati ai comparti di building automation, energie rinnovabili, ventilazione e condizionamento (HVAC), ha creato un sistema incentivante per l’acquisto e si propone come acquirente del credito d’imposta per tutti i tipi di interventi, anche quelli di edilizia, pagandolo ai clienti ad un tasso molto conveniente sul mercato, pari al 103%.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Sergio Novello, Presidente e AD di Sonepar Italia: «Vogliamo essere un partner qualificato per i nostri clienti. L’Ecobonus è un’ottima opportunità per il settore ed è importante essere preparati e attenti nel cogliere tutti gli stimoli che vengono dal mercato. L’intento di questa nostra iniziativa è aiutare piccoli e grandi installatori a orientarsi in questo contesto relativamente complesso, offrendo un percorso guidato per arrivare alla realizzazione degli interventi. Da qualche settimana sui territori, nei nostri punti vendita, sono presenti persone formate, in grado di consigliare a livello economico e finanziario, e di scelta di prodotto, la migliore strada per progettare e lavorare».

Tra gli interventi “trainanti” con aliquota al 110% ricordiamo:

  • l’isolamento termico delle superfici opache,
  • la sostituzione di caldaie esistenti in condomini che hanno impianti centralizzati con caldaie a condensazione (min. cl. A), impianti a pompa di calore, ibrida o geotermica e impianti di micro cogenerazione
  • la sostituzione di caldaie in edifici unifamiliari con pompa di calore anche ibrida o geotermica e impianti di micro cogenerazione.