hacker

Attacco hacker negli Stati Uniti, dove sconosciuti pirati informatici si sono introdotti nei computer della Community Health Systems, che gestisce 206 ospedali in tutti gli States, per sottrarre i dati di 4,5 milioni di pazienti.

Informazioni sensibili come nomi, numeri di previdenza sociale, indirizzi, compleanni e numeri di telefono sono finiti nelle mani dei criminali, che ora potrebbero usare i dati rubati per aprire conti correnti e avere accesso alle carte di credito delle persone violate e contrarre prestiti.
Ad essere colpiti dal furto d’identità tutti coloro che hanno ricevuto un trattamento dal network di proprietà dell’ospedale o sono stati riferiti da un medico fuori dalla struttura.
La Community Health Systems è immediatamente corsa ai ripari consultando degli esperti in sicurezza informatica.

Le prime indiscrezioni parlano di azioni partite dalla Cina effettuate usando un malware sofisticato e di alta qualità per lanciare gli attacchi tra aprile e giugno di quest’anno.
Anche l’FBI sta collaborando al caso per individuare i colpevoli ed arrestarli.
La Community Health Systems opera in 28 Stati, ma è presente soprattutto in Alabama, Florida, Mississipi , Oklahoma, Pennsylvania, Tennessee e Texas.