bitcoin

Bitcoin ultimamente è stata molto criticata per il suo elevato consumo di energia. Sebbene ci siano stati commenti sull’argomento prima d’ora, non ha colpito i titoli dei giornali fino a quando il CEO di Tesla Elon Musk ha annunciato che la sua azienda non avrebbe più accettato la risorsa digitale come opzione di pagamento.

Elon Musk e Le Sue Dichiarazioni Su Bitcoin

Per molti, l’annuncio è stato un tradimento da parte di Musk, visto che il suo coinvolgimento nella criptovaluta ha pompato il prezzo di Bitcoin pochi mesi prima. Come riportato da BTC PEERS, diversi membri della comunità crittografica su Twitter si sono rivolti alla piattaforma dei social media per colpire Musk.

Nel tentativo di salvare la faccia o probabilmente a causa del suo genuino interesse per Bitcoin, Musk ha rivelato lunedì che stava adottando misure per incoraggiare l’uso di energia rinnovabile per le attività di mining di Bitcoin.

“Ho parlato con minatori Bitcoin nordamericani. Si sono impegnati a pubblicare l’utilizzo delle energie rinnovabili attuale e pianificato e a chiedere ai minatori WW di farlo. Potenzialmente promettente.”  – Elon Musk (@elonmusk) 24 maggio 2021

Musk ha incontrato i minatori Bitcoin nordamericani e afferma che il gruppo si è impegnato a pubblicare un piano che prevedeva l’uso di energie rinnovabili per l’estrazione di Bitcoin.

Nel frattempo, il CEO di MicroStrategy Michael Saylor ha rivelato di aver convocato la riunione. Ha twittato che i minatori di Bitcoin con sede in Nord America hanno accettato di formare un “Bitcoin Mining Council”, che secondo Saylor promuoverebbe la trasparenza per “accelerare le iniziative di sostenibilità in tutto il mondo”.

Saylor ha inoltre rivelato che i dirigenti di Argo, Core Scientific, Block Cap, Galaxy Digital, Hut8, Hive, Riot e Marathon erano presenti alla discussione. Le società hanno “deciso di creare un’organizzazione per standardizzare il reporting energetico, perseguire gli obiettivi ESG del settore e educare + far crescere il mercato”.

Basandoci sul fatto che molte società cercheranno di utilizzare energia rinnovabile per il mining di Bitcoin, fa sperare che Bitcoin e altre criptovalute resteranno in giro per molto tempo. Quindi, e’ un buon momento per investire in Bitcoin, usando piattaforme affidabili come bitcoin champion, per esempio.

Energia Rinnovabile Per Bitcoin

Un passaggio all’energia rinnovabile? A seguito delle crescenti preoccupazioni energetiche sull’utilizzo di energia di Bitcoin, alcuni paesi hanno adottato misure per fermare le attività minerarie. All’inizio di maggio, il senatore democratico Kevin S. Parker ha proposto un disegno di legge per vietare l’estrazione di criptovaluta per tre anni a New York.

Il disegno di legge è volto a ridurre gli effetti del mining di criptovalute supportato da combustibili fossili sull’ambiente. Allo stesso modo, i regolatori cinesi hanno accennato a un possibile divieto delle attività di mining e trading di Bitcoin, una rivelazione che ha inviato onde d’urto in tutto lo spazio crittografico.

Nel caso della Cina, i minatori stanno già mappando la loro strategia di uscita o vendendo le loro piattaforme minerarie. E questo potrebbe significare un’altra caduta libera per i prezzi di Bitcoin poiché la Cina ha rappresentato oltre il 75% dell’estrazione di Bitcoin ad aprile 2020. Il rapporto stima inoltre che circa il 40% delle miniere di Bitcoin in Cina funzionano a carbone.

Conclusione

Guardando l’economia reale del mining di Bitcoin, non ci si dovrebbe aspettare un passaggio improvviso alle fonti di energia rinnovabile. Per uno, i minatori cercheranno naturalmente l’opzione più economica disponibile poiché l’obiettivo è massimizzare il profitto.

Potrebbe trattarsi di centrali elettriche a carbone in Cina o di energia idroelettrica negli Stati Uniti. Un giro di vite sull’estrazione di Bitcoin da parte del governo di un paese probabilmente spingerà i minatori verso altre regioni criptate. E su una scala più ampia, la narrativa sull’estrazione verde potrebbe diventare antieconomica o irrilevante.