Con sempre più stadi che riaccolgono fan e tifosi dopo la loro assenza a causa di COVID-19, non è mai stato un momento migliore per considerare l’aggiornamento delle infrastrutture di rete per gli spazi per eventi intenzionati a prepararsi meglio a un futuro post-pandemia.

Aumentare i prezzi dei biglietti senza migliorare l’esperienza degli utenti è, però, una soluzione obsoleta e sempre più difficile da giustificare. Piuttosto, i proprietari di spazi per eventi e stadi dovrebbero considerare metodi strategici e a lungo termine per ottenere un valore commerciale aggiuntivo dagli ospiti e dalla sede.

La Fan Experience negli spazi per eventi

Nel corso del tempo, infatti, è cambiato quello che le masse chiedono: i fan vogliono di più dall’esperienza dello spettatore, che diventa più simbiotica. I fan e i giocatori, così come i cantanti, stanno interagendo in modi nuovi e diversi, dentro e fuori dagli stadi, così come dagli spazi per eventi dal vivo.

Con lo sviluppo della tecnologia, questa tendenza è destinata a crescere, dato che i fan chiedono un’esperienza più coinvolgente. Il modello di funzionamento di una struttura sportiva viene capovolto. I tifosi non si accontentano più di sborsare ingenti somme di denaro solo per un abbonamento; vogliono di più. Per fare questo, però, lo stadio deve essere visto non solo come un luogo per lo sport competitivo, ma come una nuova piattaforma tecnologica, con iper-connettività che può facilitare nuovi affari e aprire la porta a nuovi flussi di entrate.

Rimanere redditizi puntando sulla connettività

Una maggiore connettività negli stadi e negli spazi per eventi sta diventando rapidamente indispensabile per guidare l’esperienza degli spettatori. Una potente infrastruttura tecnologica di base dovrebbe essere considerata come qualcosa che non è solo piacevole da avere, ma una necessità assoluta.

Gli stadi sono ambienti estremamente impegnativi per fornire una copertura Wi-Fi stabile e affidabile. Non solo a causa della grande quantità di spazio, ma anche perché la densità della rete e dei clienti può essere estremamente alta, soprattutto durante le partite. Con molti utenti che caricano simultaneamente video e immagini, la rete può rallentare fino a impallarsi.

D-Link ha recentemente collaborato con la Federazione Calcio ungherese per fornire reti wireless stabili e potenti in nove club e stadi in Ungheria. Ciò ha comportato l’aggiornamento dell’infrastruttura di commutazione principale per tenere il passo con la domanda nei momenti di picco e con altre caratteristiche che consentono ai gestori della rete di segmentare gli ospiti, fornire un livello extra di sicurezza per l’intera rete e mantenere la larghezza di banda aperta per le funzioni mission-critical.

L’aggiornamento dell’infrastruttura è essenziale per soddisfare le richieste fisiche degli stadi e quelle dei suoi utenti. Due metodi chiave si presentano per aiutare a soddisfare le crescenti aspettative e i costi degli stadi: la tecnologia per migliorare l’esperienza dei fan e, in secondo luogo, il valore creato dai dati raccolti.

Consigli utili per migliorare l’esperienza degli utenti

Il primo metodo consiste nell’usare la tecnologia per eliminare i punti critici dei clienti – quegli imbuti di rete che frustrano gli utenti. In questa fase del gioco, le aziende in questo spazio non possono permettersi di stare con le mani in mano solo perché il loro attuale set up funziona bene – gli stadi iperconnessi sono progettati per evitare fastidiosi punti critici e facilitare il continuo sviluppo e miglioramento dell’esperienza degli spettatori.

Ecco una serie di modi innovativi che le aziende possono considerare per adattare il loro approccio di conseguenza:

  • App per squadre e stadi che, alimentate da una grande quantità di dati e informazioni, permettono agli ospiti di accedere ai dettagli del luogo, alla posizione dei posti, alle informazioni sulla squadra che sostengono e ad altri servizi.
  • Commercio mobile e soluzioni di pagamento. Cibo, bevande e merci hanno alti margini di profitto, e la tecnologia rende il processo di acquisto fluido. La domanda c’è, e i tifosi hanno soldi da spendere, ma spesso la vista di una coda di oltre 30 minuti per comprare una bevanda o uno spuntino può facilmente scoraggiare. Tuttavia, l’ordinazione e la consegna sul posto possono cogliere questa opportunità precedentemente persa.
  • I programmi di fidelizzazione e ricompensa sono un’altra manna per i fan. Con una migliore connettività, lanciare programmi di ricompensa e offrire ai clienti abituali promozioni speciali o esperienze uniche diventa facile.

Un prezzo ai dati grazie a una migliore connettività

Per quanto riguarda il secondo metodo – i dati hanno un potenziale infinito e per essere in grado di capitalizzarli efficacemente è necessaria la collaborazione con terze parti. Entrare in partnership può permettere di esplorare modi nuovi e creativi per utilizzare i dati e guidare il valore.

Con una migliore connettività negli spazi per eventi arriva l’integrazione con nuova tecnologia – i dispositivi IoT e i sensori hanno permesso di moltiplicare la quantità di dati disponibili. In una partita di calcio, per esempio, ci sono ora statistiche secondo per secondo. Quando viene segnato un gol, registrato fino al millisecondo più vicino, e i calcoli fatti per le “valutazioni di efficienza dei giocatori”.

Monetizzare questi dati è diventato sempre più popolare, infatti, questi dati estesi e approfonditi hanno dato vita alle “scommesse in-game”, o micro scommesse. I fan possono fare piccole scommesse al momento o altre micro-transazioni di questo tipo, utilizzando denaro virtuale o reale.

Sebbene la richiesta di trasformazione digitale sia urgente, una pianificazione adeguata è di pari importanza.

I consigli di D-Link ai gestori di rete

Ecco alcune considerazioni chiave per i gestori di rete che cercano di ottenere una maggiore connettività negli stadi e negli spazi per eventi mentre usciamo dalla pandemia e vediamo un ritorno alla partecipazione dal vivo agli eventi sportivi:

  1. Definite chiaramente i vostri obiettivi. Stabilite fin dall’inizio la vostra visione e ciò che sperate di ottenere. Solo allora potrete pianificare adeguatamente e costruire un’infrastruttura di rete che funga da base per le vostre iniziative future.
  2. Coinvolgete i vostri stakeholder. Acquisite familiarità con i vostri fan; chiedete loro cosa vogliono, piuttosto che tirare a indovinare. Discutete francamente con i vostri partner commerciali, conoscete il tipo di connettività di cui hanno bisogno per facilitare le loro operazioni e creare valore per voi.
  3. Assumere la leadership del progetto. Anche se il modello tradizionale di gestione degli spazi per eventi è cambiato, e ora che più parti hanno voce in capitolo che mai (sviluppatori, sponsor, inserzionisti ecc.) devono essere unite. Questo deve essere fatto sotto una leadership visionaria che non ha paura di farsi carico e guidare il processo.

Gli spazi per eventi si stanno evolvendo e lo stesso deve fare la mentalità del business che c’è dietro. Mentre gli stadi pianificano la loro riapertura dopo un anno di chiusura indotta dalla pandemia, gli investimenti per migliorare le infrastrutture, la connettività e l’utilizzo dei dati, prepareranno davvero il terreno per le iniziative future nello sport e nell’intrattenimento.

C’è un’altra nuova normalità all’orizzonte: stadi e spazi per eventi iperconnessi e, con loro, una pletora di nuove opportunità di business e flussi di entrate.