Aruba Networks, società Hewlett Packard Enterprise, ha sviluppato in collaborazione con Zebra Technologies l’agent software Aruba User Experience Insight.

Basato su AI e integrato all’interno dei computer mobili Zebra, Aruba User Experience Insight analizza il traffico voce e dati in tempo reale, segnalando in modo proattivo le criticità che potrebbero influire negativamente su prestazioni di applicazioni, connettività Wi-Fi, roaming e voce.

Il preallarme inviato da Aruba UXI consente di avviare le azioni correttive necessarie per evitare impatti sulle applicazioni business-critical e sull’esperienza degli utenti finali. Il risultato è un uptime maggiore, una produttività superiore e una risoluzione più rapida dei problemi particolarmente cara a settori, come sanità, hospitality, logistica e retail.

In altre parole, l’ultima nata (che sarà disponibile da ottobre) permette di avere visibilità sulle performance applicative e sull’esperienza degli utenti in roaming.

Soluzione embedded per dispositivi mobili

Questo annuncio nasce dalla collaborazione tra HPE Aruba e Zebra con l’obiettivo di offrire al mercato soluzioni tecnologiche mobili innovative per problematiche operative critiche all’interno di diversi settori verticali.

Le capacità di test applicativo e di rete degli agent Aruba UXI basati su AI lavorano insieme a Zebra Worry-Free Wi-Fi Edge Insights per fornire una visione a livello di dispositivo con insight pre-analizzati relativi alla rete.

I risultati sono presentati sul cruscotto intuitivo di Aruba UXI.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Julie Johnson, vice president of Global Product Management and Portfolio for Enterprise Mobile Computing di Zebra Technologies: «Zebra ha sviluppato WorryFree Wi-Fi Edge Insights per offrire servizi di gestione e comunicazione dei dispositivi di livello superiore. WorryFree Wi-Fi Edge Insights fornirà alle aziende un sistema di allarme precoce edge-to-cloud in grado di aumentare direttamente la produttività, l’efficienza e la redditività».

Aruba User Experience Insight: la sicurezza di dati live

La soluzione permette ai team IT di automatizzare la raccolta, l’analisi e la risoluzione dei problemi di prestazioni in tempo reale, sfruttando i dati osservati dai dispositivi stessi che ne sono interessati, dal momento che i dati simulati o quelli storici non forniscono il medesimo livello di accuratezza dei dati live.

Per esempio, le prestazioni di connettività e traffico voce possono variare molto quando ci si trova a livello del pavimento o in movimento su un carrello elevatore o mentre si sta effettuando un’operazione di picking in cima a un ripiano del magazzino.

La combinazione degli agent Aruba UXI con Zebra Worry-Free Wi-Fi Edge Insights mette in evidenza queste differenze permettendo al personale IT – localmente o da remoto – di circoscrivere le soluzioni adatte con precisione.

La modalità real-time della raccolta dei dati implica la capacità di acquisire e analizzare persino gli eventi transitori e momentanei che sarebbero altrimenti ignorati.

Secondo quanto dichiarato da Brian Ray, vice president of Engineering di HarborTech Mobility, partner Aruba Platinum e partner Zebra PartnerConnect Premier Solutions: «Le aziende che si avviano alla trasformazione digitale affrontano una crescita esponenziale dei volumi di dati che hanno impatto sul business e che devono essere analizzati per poter ottenere insight utili. È necessario ricorrere alla data science ma essa è valida tanto quanto lo sono le fonti cui attinge. I dati generati dai dispositivi mobili sono lo standard di riferimento per le informazioni relative a prestazioni e risoluzione degli inconvenienti dal momento che provengono direttamente dalla fonte, dal medesimo dispositivo interessato dai problemi della rete, del servizio e delle applicazioni».

Gli enormi volumi di dati generati dai computer mobili Zebra e da altre macchine IoT possono essere raccolti, analizzati e utilizzati facendo leva sull’Intelligenza Artificiale. HPE Aruba è pioniere nell’applicazione della AI al monitoraggio automatizzato delle prestazioni di reti e applicazioni.

Aruba UXI, componente della suite Aruba AIOps, è basato su AI e la sua funzionalità Incident Detection crea una baseline di riferimento delle performance applicative nel corso del tempo identificando e avvisando in automatico al verificarsi di variazioni del comportamento che possono avere un impatto sul servizio.

Questo servizio basato su cloud permette all’IT di risolvere proattivamente le criticità prima che possano avere conseguenze sulle operazioni, minimizzando il lavoro necessario in caso di allarme che spesso può essere completato senza dover intervenire sul sito monitorato. AIOps gira sotto forma di servizio all’interno di Aruba ESP (Edge Services Platform), la prima piattaforma cloud-native del settore progettata per automatizzare, unificare e proteggere gli ambienti Edge.

Come concluso da Michael Tennefoss, vice president of IoT and Strategic Partnerships di Aruba: «I COO si concentrano su come migliorare l’efficienza operativa, la riduzione delle interruzioni e come ottimizzare la necessità di personale specializzato. Molti dei problemi più fastidiosi sono temporanei e difficili da risolvere. Acquisire informazioni in tempo reale direttamente sul punto di impatto dà una visione più significativa di quello che accade contribuendo alla risoluzione. Questo è esattamente ciò che riesce a fare la combinazione tra Zebra Worry-Free Wi-Fi Edge Insights e Aruba UXI».