GFT Italia, specialista tecnologico nell’ambito della digital transformation, annuncia nuove funzionalità per WidApp, una soluzione per organizzare e gestire in maniera flessibile l’accesso ai luoghi di lavoro secondo il modello del lavoro agile, garantendo al tempo stesso un accesso sicuro. WidApp permette in modo semplice e intuitivo di prenotare le scrivanie, le sale riunioni, i parcheggi, di visualizzare un calendario degli accessi e sarà connessa ai processi aziendali di business continuity.

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha cambiato le nostre vite, probabilmente per sempre. Il nostro rapporto con lo spazio è cambiato, costretti a trasformare le case in uffici, a creare distanze che prima non c’erano, a rivedere l’organizzazione degli uffici e degli ambienti tradizionalmente deputati al lavoro.

WidApp non solo per gestire gli uffici

WidApp è nata qualche mese fa per supportare le aziende a gestire gli spazi, ottimizzandoli in rapporto al personale presente. Non solo quindi uffici, ma anche posti auto, mensa, sale riunioni, spazi condivisi.

WidApp si articola in quattro componenti principali:

  • Il calendario personale per i soggetti abilitati all’ingresso
  • La registrazione degli ingressi tramite una funzionalità di check-in che consente al dipendente, una volta arrivato in azienda, di confermare la propria presenza e bloccare lo spazio prenotato; oppure automatica tramite integrazione con i sistemi di accesso, eventualmente arricchiti con i risultati delle rilevazioni di dati biometrici
  • La gestione degli spazi per la pianificazione di quanto è utilizzabile dai soggetti in ingresso, con la possibilità di gestire più tipologie di risorse, dalla postazione di lavoro, al parcheggio, alle sale riunioni, e verificare in ogni momento lo stato delle prenotazioni degli spazi, modificare quelle esistenti e calendarizzare quelle future
  • La consolle di monitoraggio per gestire e controllare sia l’occupazione degli spazi che eventuali situazioni di emergenza sanitaria. La consolle fornisce anche una reportistica degli accessi utile a creare statistiche. Questo permetterà alle aziende di avere una visione d’insieme su come gli uffici e i diversi spazi vengono utilizzati nel tempo e suggerire il miglior spazio per l’utente specifico, in base allo storico delle prenotazioni.

In arrivo tutta una serie di nuove funzionalità

Oggi WidApp si arricchisce di nuove funzionalità e include, ad esempio, il planner, con il quale è possibile pianificare gli ingressi e i turni centralmente attraverso il calendario di amministrazione. Inoltre, è ora possibile creare gruppi di lavoro con permessi di accesso diversi a specifiche risorse e aree in azienda. Grazie a questa funzionalità, è anche possibile programmare in anticipo l’accesso per singoli dipendenti o per gruppi. In aggiunta a quanto illustrato, è stato messo a punto un sistema di notifiche che il dipendente riceve sul proprio smartphone per gestire le proprie prenotazioni. È anche in arrivo una funzionalità che permetterà agli utenti di navigare e interagire attraverso una mappa dove verranno visualizzati gli spazi disponibili, garantendo una migliore esperienza utente.

Fabrizio Callery, GFT Italia
Fabrizio Callery, GFT Italia

Come sottolineato in una nota ufficiale da Fabrizio Callery, Sales & Marketing Director di GFT Italia: «Quella che stiamo vivendo è la più profonda trasformazione del modo di lavorare a cui abbiamo assistito negli ultimi anni. Si tratta di un cambiamento culturale e organizzativo che avrà un profondo impatto sulle aziende e sulle persone. Per questo abbiamo sviluppato WidApp, che nasce con l’obiettivo di supportare le imprese e di migliorare l’esperienza dei dipendenti nel processo di riorganizzazione, in un momento in cui gli spazi vanno completamente ripensati».

Un’applicazione in continua evoluzione

WidApp nasce come soluzione per supportare le aziende in questa fase di profonda trasformazione del lavoro che stiamo vivendo. Per questo GFT Italia ha già anticipato evoluzioni future dell’applicazione, come la possibilità di integrarsi con strumenti personali di IoT, oppure ancora il rilevamento dati dai terminali di telefonia mobile o da Smart Badge fisico che può essere fornito insieme con WidApp tramite un partner di GFT Italia.

Un ulteriore sviluppo prevede l’integrazione con modelli predittivi, che, sulla base dell’analisi degli spazi e delle occupazioni, potrà aiutare ad anticipare i bisogni delle persone e le necessità in termini di spazi fisici in maniera quasi automatica nonché, in una eventuale emergenza, anticipare le situazioni anomale nella loro ricorrenza temporale.