MAX Backup: nuova strategia di pricing

478

I Service Provider potranno offrire una soluzione full mission-critical di “Disaster Recovery as a Service”

MAX Backup torna con una nuova strategia di prezzo che agevola i Managed Service Provider e i fornitori di servizi It nel vendere servizi completi di disaster recovery a costi più prevedibili per sé e per i loro clienti. Grazie a questa operazione MAX Backup diventa la prima soluzione completa per il disaster recovery che viene contabilizzata per ogni singolo dispositivo, sia per i server sia per le workstation, anziché addebitata all’utilizzo dei dati.

Il nuovo modello di pricing di MAX Backup renderà più facile ai Service Provider offrire una soluzione full mission-critical di “Disaster Recovery as a Service”, offrendo protezione “al minuto” e riducendo al minimo il tempo di recupero, rendendo le immagini di standby disponibili in soli cinque minuti dopo il fallimento.

La nuova strategia di prezzo per dispositivo consente ai nostri partner MSP di conoscere anticipatamente i loro margini quando devono preventivare una nuova proposta, il che la rende molto più facile da vendere. Indipendentemente dalla crescita dei dati, gli MSP possono fornire un’offerta differenziata di Disaster Recovery come servizio con un costo prevedibile – commenta Chris Groot, VP Sales, MAX Backup & Recovery -. Oggi, abbiamo più di 4.500 fornitori di servizi It che utilizzano MAX Backup. Avendo parlato con molti di loro, sappiamo che vi è un grande interesse per questo modello di addebito dei costi e ci aspettiamo di aumentare questo settore della nostra attività di dieci volte nei prossimi due anni“.

MAX Backup offrirà un modello di tariffazione flessibile, basato sull’utilizzo dei dati anche per quei clienti che utilizzano backup di piccola quantità di dati e che non necessitano di una struttura di prezzo per dispositivo.