È made in Aruba la posta elettronica di tutta la PA

Tramite CONSIP, Aruba supporta la PA italiana con un servizio di Posta Elettronica di ultima generazione ad alta efficienza

Aruba ha attivato una convenzione con CONSIP per razionalizzare gli acquisti della PA attraverso un servizio di Posta Elettronica di ultima generazione ad alta efficienza.

Ideato secondo i requisiti esposti da CONSIP, il servizio offre una soluzione le cui funzionalità superano la semplice posta elettronica e rappresentano un vantaggio accessibile da tutte le PA, non solo in termini economici, ma soprattutto in termini di usabilità e interazione, comunicazione in tempo reale e sicurezza di altissimo livello.

Ulteriore aspetto distintivo riguarda l’affidabilità del servizio stesso: l’architettura infrastrutturale ad Alta Affidabilità (High Availability) che è stata ideata e progettata segue le logiche di protezione e riservatezza dei dati per mantenerli al sicuro in una struttura ridondata in un sito di Disaster Recovery, vale a dire un sito secondario rispetto a quello primario da cui viene erogato il servizio di Posta Elettronica, da dove è possibile ripristinare i dati in caso di disastro.

Tre diversi livelli di servizio garantiti

La convenzione di Posta Elettronica (PEL) ideata prevede tre differenti livelli di servizio – Basic, Standard e Advanced – che si traducono in un sistema collaborativo, personalizzabile da parte dell’utenza, con compatibilità completa con tutti i principali programmi di posta elettronica a partire da Outlook.

Si tratta inoltre di un sistema affidabile e sicuro, sia in termini di capacità di archiviazione, che in termini di Disaster Recovery e resilienza di fronte ad attacchi e minacce esterne:

  • le soluzioni di Posta Elettronica Basic e Standard differiscono nella capacità di archiviazione e rispondono pienamente a tutte le caratteristiche fondamentali, quali ad esempio, invio e ricezione dei messaggi, schedulazione degli appuntamenti, gestione delle liste di distribuzione, agende, rubriche globali;
  • nella soluzione Advanced si aggiungono ulteriori rubriche, agende e cartelle personali collaborative e condivisibili con le quali poter, ad esempio, schedulare appuntamenti verificando le disponibilità degli altri utenti del dominio.

Come riferito in una nota ufficiale da Stefano Sordi, Head of Marketing and Sales di Aruba: «Il nostro obiettivo è stato quello di garantire a tutte le Pubbliche Amministrazioni un servizio di Posta Elettronica che potesse integrarsi a sistemi e processi già esistenti della PA, dando a ciascun ente la possibilità di continuare quindi a lavorare senza dover necessariamente eliminare tutte le operazioni e le abitudini precedenti. Con oltre 8 milioni di caselle e-mail gestite, siamo in grado di comprendere le specifiche esigenze di ciascun richiedente e sviluppare poi soluzioni che rispondono ai requisiti: i vari profili attivati a oggi offrono moltissime funzionalità di condivisione, schedulazione degli appuntamenti, gestione delle liste di distribuzione e non solo. Sicuramente bisogna anche considerare l’aspetto relativo alla sicurezza dei dati, che va dalla possibilità di personalizzare le policy di sicurezza delle caselle e-mail con antivirus e antispam fino all’alta affidabilità dell’architettura infrastrutturale».