Interactive Classroom: la didattica, ai tempi del coronavirus, diventa ‘smart’

Interactive Classroom è la soluzione di Ariadne Digital per consentire lo svolgimento dell’attività didattica a distanza

Uno dei decreti attuativi del DL del 23 Febbraio 2020 sulle misure urgenti cautelative per il Coronavirus prevede la sospensione delle attività didattiche e la chiusura di scuole e atenei di molte regioni italiane.

“Ci troviamo – afferma Marcello Ricotti, CEO del Gruppo Ariadne Digital, società di Design e Engineering specializzata nella realizzazione di sistemi digitali evoluti – in un momento molto particolare e, purtroppo, non sappiamo ancora quando si potrà tornare a una situazione di normalità. Molte aziende si sono attrezzate concedendo smart working ai propri collaboratori per provare da un lato a contenere i possibili contagi e dall’altro a non bloccare totalmente le attività.

Ma è il settore educativo a risentirne maggiormente: molti atenei si sono organizzati per portare avanti le attività didattiche con propri sistemi di e-learning, ma in molti casi non è ancora possibile svolgere lezioni a distanza in modo interattivo. Per questo motivo, Ariadne ha sviluppato una soluzione che abilita lo svolgimento di lezioni interattive da remoto con la possibilità di utilizzare una funzione di lavagna virtuale, molto utile soprattutto per le materie tecnico-scientifiche. Un aspetto fondamentale è costituito dalla velocità di attivazione del servizio: sono sufficienti 2 o 3 giorni”.

L’Interactive Classroom permette ai docenti di:

– Accedere alla Dashboard personale
– Attivare un webinar con flusso streaming uno a molti
– Condividere lo schermo del dispositivo
– Condividere la lavagna virtuale
– Gestire domande/risposte
– Proporre sondaggi
– Utilizzare il file sharing
– Registrare il webinar

Gli studenti possono, via desktop o mobile:

– Accedere alla pagina elenco Docenti
– Scegliere il Docente
– Accedere alla Dashboard dello Studente per Docente
– Entrare nel webinar in corso
– Porre domande al Docente
– Consultare l’archivio dei webinar precedenti
– Accedere ai recording disponibili

“Il sistema che abbiamo progettato – aggiunge Marcello Ricotti – è disponibile a partire da 20 fino a oltre 500 Virtual Class Room simultanee per i docenti e per una platea fino a oltre 50.000 studenti contemporaneamente, grazie alla sua matrice Cloud Native, basata su AWS – Amazon Web Services. Si tratta di una soluzione indispensabile in questo momento, ma certamente utile anche in molte altre occasioni”.

Soluzioni distance learning davvero efficaci, i 5 punti chiave:

• Interattività
• Scalabilità
• Semplice Integrabilità
• Multi-device
• Tempi e costi ridotti