cloud

Con l’approssimarsi del 2021 desidero condividere qualche previsione su alcune delle tendenze che ci aspettiamo di vedere in termini di business e IT, e su come influenzeranno il canale.

Il 2020 è stato un anno di sconvolgimenti e prevediamo che le piccole imprese continuino a trasferire le loro stampanti nel cloud, offrendo ai partner e al canale l’opportunità di acquisire nuove quote di mercato. Al di là della pandemia, per diversi anni abbiamo visto i clienti investire in tecnologie che offrono risparmi e semplicità, e prevediamo che questa domanda porti a una maggiore diffusione delle tecnologie basate sul cloud.

Una ricerca IDC conferma che entro il 2021 un terzo delle aziende con meno di 500 dipendenti avrà adottato policy strutturate di gestione della stampa e dei documenti supportate da un software basato sul cloud. Tendenza che la pandemia non ha fatto altro che accelerare ed è fondamentale preparare i nostri partner a cogliere questa crescente opportunità.

Quest’anno i dealer hanno acquisito fin troppa familiarità con le sfide legate alla gestione del parco macchine on-site. Oltre a implementazioni costose e lunghe in termini di tempo, nonché complesse per quanto concerne l’assistenza e la riconfigurazione, i partner hanno dovuto far fronte a problemi di accesso e preoccupazioni per la sicurezza dei dipendenti a causa della pandemia. Per superare questi ostacoli hanno dimostrato grande interesse per le soluzioni Lexmark Cloud Fleet Management (CFM) che consentono di gestire l’intera infrastruttura di stampa dei loro clienti di piccole e medie dimensioni da un unico tool integrato, semplificandone la configurazione e l’aggiornamento senza la necessità di andare in loco o trovarsi sulla stessa rete locale.

A cura di Giancarlo Soro, Amministratore Delegato di Lexmark Italia