ESET pensa alla sicurezza degli utenti privati

Presentata una nuova linea di soluzioni per la protezione avanzata e un nuovo livello di rilevamento basato su machine learning

ESET ha presentato la nuova versione di ESET NOD32 Antivirus, ESET Internet Security e ESET Smart Security Premium, che puntano a offrire varie possibilità di integrazione multipiattaforma, un sistema di apprendimento automatico avanzato, un gestore di password migliorato e un’avanzata e sicura crittografia dei dati.

I nuovi aggiornamenti rispondono alla necessità globale di proteggere al meglio gli utenti privati in un mondo sempre più connesso. Secondo gli esperti di ESET infatti, il numero crescente di dispositivi connessi a Internet rappresenta un’opportunità allettante per gli hacker e senza prodotti di sicurezza che possano costantemente affrontare a tutti i livelli attacchi sempre più evoluti, gli utenti privati rischiano di cadere vittime del crimine informatico.

Con la nuova edizione dei prodotti per la sicurezza domestica ESET intende garantire agli utenti privati la tranquillità nell’utilizzo della tecnologia e nella navigazione in Internet, assicurati dagli oltre 30 anni di intelligence sulla sicurezza maturata dall’azienda di Bratislava.

L’ultima edizione delle soluzioni di ESET per gli utenti privati include una serie di nuove funzionalità e miglioramenti:

  • Nuova compatibilità multipiattaforma: le licenze dei prodotti ESET Internet Security (EIS), ESET Smart Security Premium (ESSP) e ESET Cyber Security Pro (ECSP) sono ora compatibili su tutte le piattaforme. Pertanto, i clienti che acquistano una licenza per EIS, ESSP o ECSP possono utilizzare la stessa licenza per proteggere i loro altri dispositivi Windows, Mac, Linux e Android con soluzioni come ESET Mobile Security per Android, ESET Parental Control per Android ed ESET Smart TV Security.
  • Nuovo livello avanzato di machine learning: il machine learning impiega una vasta gamma di algoritmi per classificare correttamente i campioni come puliti, dannosi o potenzialmente indesiderati. Pertanto, aggiungendo un livello di apprendimento automatico alle soluzioni home, viene ulteriormente migliorata la protezione da minacce informatiche mai viste prima o zero-day.
  • Miglioramento del sistema di prevenzione delle intrusioni (HIPS) basato su host – L’HIPS effettua un’analisi comportamentale avanzata e comprende una procedura di rilevamento dei processi, dei file e delle chiavi di registro in esecuzione. Il miglioramento introdotto nella nuova edizione rafforza ulteriormente le capacità di rilevamento HIPS esistenti.
  • Miglioramento del sistema Anti-phishing: la tecnologia anti-phishing protegge gli utenti finali da email, collegamenti e allegati pericolosi. L’attuale miglioramento fornisce protezione contro gli attacchi homoglyph, in cui l’attaccante tenta di ingannare gli utenti finali sostituendo i caratteri negli indirizzi con altri simili per farli sembrare indirizzi legittimi.
  • Miglioramento della protezione per i pagamenti bancari – I portali finanziari e le transazioni online richiedono una protezione aggiuntiva da occhi indiscreti ed esiste oggi un elenco predefinito di siti Web che attiva l’apertura di un browser “bancario” sicuro. L’elenco contiene non solo i siti bancari, ma anche PayPal, Apple e wallet di criptovaluta online. Inoltre, sono protetti anche i siti multimediali affidabili, che impediscono alle notizie false di essere impropriamente diffuse. A questo proposito, ESET Internet Security ha ottenuto nel 2019 la certificazione di sicurezza bancaria / browser online di MRG Effitas, una società indipendente di ricerca sulla sicurezza IT che si presenta “all’avanguardia nei test bancari online” e come “unico ente di test al mondo le cui prove si basano al 100% sulle minacce in the wild”.
  • Ottimizzazione della Protezione Rete Domestica (CHM) – Gli utenti privati possono utilizzare il CHM (Connected Home Monitor) per eseguire la scansione del proprio router Internet alla ricerca di vulnerabilità come password deboli, vulnerabilità delle porte e del firmware, domini malevoli, infezioni da malware, ecc. Il CHM include un’ottima guida per aiutare l’utente a risolvere qualsiasi problematica rilevata. Il CHM può anche identificare tutti i dispositivi collegati alla rete Wi-Fi di casa, grazie a un migliore riconoscimento dei dispositivi che include indirizzo IP, indirizzo MAC, nome del dispositivo, modello e dettagli del fornitore.
  • Miglioramento del Password Manager – Con Password Manager, gli utenti sono in grado di creare password complesse e uniche per tutti i loro account online, mentre dovranno ricordarne solo una principale per gestirle tutte. I nuovi aggiornamenti a Password Manager includono:
  1. L’integrazione opzionale dell’autenticazione a due fattori (2FA) con Google Authenticator, che richiede agli utenti una password singola aggiuntiva per accedere in modo sicuro a Password Manager.
  2. L’autenticazione alternativa Face ID iOS per accedere in modo sicuro a Password Manager.
  3. La funzione Dispositivi affidabili, che consente agli utenti di visualizzare e gestire quali dispositivi hanno accesso alle password archiviate in modo sicuro nel loro Password Manager.
  4. Funzionalità di Condivisione Sicura, che consente agli utenti di condividere in sicurezza le proprie password con familiari o amici.
  • Perfezionamento del Secure Data – Secure Data è uno strumento che consente agli utenti di crittografare file e dispositivi multimediali rimovibili. Si rivela particolarmente utile nel caso in cui i dati cadano nelle mani sbagliate e nel caso si perda il dispositivo. Grazie all’attuale aggiornamento, gli utenti finali saranno in grado di decrittografare i propri dati protetti su qualsiasi dispositivo Windows, senza la necessità di installare ESET Smart Security Premium (ESSP) su quel device.