Autore: Stefano Castelnuovo

Il nuovo aggiornamento della politica sulla privacy di WhatsApp ha provocato una diminuzione rapida di utenti che utilizzano il servizio, riversandosi su app della concorrenza come Signal e Telegram. Nella nota mostrata da WhatsApp si legge che sarà obbligatorio accettare i nuovi termini entro l’8 febbraio per poter continuare a usare l’app. Questo obbligo imposto non è piaciuto a molti fruitori del servizio, che hanno optato per la disinstallazione. Le preoccupazioni maggiori sono quelle correlate alla condivisione di informazioni private contenute nelle chat con gli altri servizi partner come Facebook e Instagram, per scopi commerciali, tuttavia, nella nuova politica sulla…

Read More